Campane tibetane

, ,

Una tradizione antica da sempre tramandata solo attraverso l’insegnamento diretto.
Nei secoli e nelle varie tradizioni si è ripetuto che “tutto è vibrazione”. Nella tradizione delle campane tibetane noi siamo parte dei questa vibrazione costante, sia come fonte sia come beneficiari in un costante equilibrio che dobbiamo tentare di mantenere o ristabilire al fine di garantire la nostra salute.

Campane_tibetane

L’esistenza delle Campane Tibetane e il loro impiego a livello curativo si colloca intorno al 2000 a.C. ma non si esclude che risalga ad epoche ancor più lontane.
Nel rispetto di questa tradizione millenaria noi tramandiamo e condividiamo le più antiche metodologie terapeutiche mantenendole intatte nella loro originarietà.

Le caratteristiche sonoro-vibrazionali proprie di questi preziosi e antichi strumenti permettono di interagire con il nostro corpo fisico, sottile, mentale; correttamente utilizzate possono ripristinare il nostro equilibrio energetico e ricondurre ad uno stato di armonia e profonda serenità.

Nell’ambito del progetto Apeiron proponiamo seminari dedicati a chi vive la disabilità in prima persona, ma anche a tutti coloro che vogliono sperimentare una nuova via verso l’equilibrio, il benessere e la ricerca interiorre.

Non si tratta di un insegnamento dogmatico, ma di un’esperienza in prima persona. Alla base dell’insegnamento sta la pratica dell’uso delle “antiche ciotole” per imparare a esplorare e conoscere il loro straordinario potere vibrazionale.

Seminario_liuto_campane1

Seminario di campane tibetane per la disabilità

Docente – Dario Gasparato

Suonoterapeuta, docente di suonoterapia vibrazionale con le campane tibetane e di diapasonterapia.

Presidente dell’Associazione Culturale l’Arte dell’Armonia, collabora da anni in Italia con il maestro tibetano Thonla Sonam e in Oriente con il maestro nepalese Aman Shahi, è “unico” Kundalini Singing Bowls Master in Italia, iniziato all’antica pratica nepalese dal maestro Chaitanyashree.

Compie studi e sperimentazioni sul suono da circa 40 anni, a lui si deve l’ambizioso “Vibrational Project” e larealizzazione delle “Flowing Waves”, campane tibetane dalle straordinarie caratteristiche sonoro/vibrazionali.