Organizzazione Didattica

La Scuola propone il percorso formativo attraverso la metafora della navigazione.
Bioetica e deontologia saranno la preziosa cornice dell’intera Opera.

Il primo anno è di carattere strutturale ed è dedicato alla costruzione dell’imbarcazione più adatta alla navigazione tanto in mari calmi che tempestosi, quando non c’è vento o quando infuria la burrasca. Deve essere dunque una imbarcazione solida, costruita con materiali di alta qualità e assemblata a dovere. La più moderna tecnologia sposata all’esperienza e alla saggezza della tradizione la rendono sicura e bella. Il suo capitano la deve conoscere in ogni parte, saperla utilizzare e riparare all’occorrenza.
Basi di fisica moderna in medicina e terapia, introduzione alle metodiche di intervento basate sulla biorisonanza e introduzione alla fitochimica, insieme a conoscenze di neuroscienze affettive applicate alla clinica, con strumenti di diagnosi e terapia dei fattori emotivi, saranno i metodi e i materiali per costruire la solida imbarcazione. Il cantiere comprenderà anche l’implementazione della nutrizione e delle conoscenze antropologiche ed etnomediche, il training personale in termini di cura della relazione.

Il secondo anno è di carattere funzionale e sistemico ed è dedicato allo studio della rotta. Non basta avere una solida imbarcazione per solcare i mari. Bisogna studiare le direzioni dei venti, le correnti, i climi, bisogna conoscere il mare a cui si va incontro.
I concetti di fisica quantistica appresi nel primo modulo potranno trovare applicazione nella pratica terapeutica, lo studio delle metodiche di intervento basate sulla biorisonanza sarà approfondito.
La biofisica dell’acqua e del suono saranno introdotte nell’insegnamento come elemento di formazione indispensabile per conoscere le rotte.
L’etnofarmacologia condurrà al progetto del viaggio globale, attraverso il mondo, nel rispetto di ogni unicità.
Mente, cervello, corpo e coscienza saranno indagati nei loro percorsi di sviluppo, dalla gestazione attraverso l’attaccamento.
Gli insegnamenti clinici apriranno la mente, oltre la clinica, alla sensorialità in terapia, attraverso gli affascinanti orizzonti della placebologia  e della algologia, della neuroestetica.
Nuove prospettive di gestione del paziente con disturbi funzionali, di gestione del paziente con patologie croniche e degenerative saranno proposte alla riflessione, alla ricerca, all’evoluzione di ciascun allievo.
Il training personale donerà aperture al sentire, attraverso strumenti artedanzateatroterapeutici e di sblocco emozionale.

Il terzo anno è la pratica della navigazione, il Viaggio.
Prima di navigare da soli, prima di doppiare il Capo di Buona Speranza, meglio navigare ancora per un po’ insieme a Capitani più esperti e con un Equipaggio coeso, unito dallo stessa forte spinta verso l’ignoto.
La biofisica avanzata dell’acqua e del suono nella sua applicazione terapeutica, lo studio dei dispositivi di intervento basati sulla biorisonanza, gli insegnamenti di biochimica del microbiota, di fitofarmacologia applicata all’oncologia, all’immunologia e alla psichiatria, la nutraceutica saranno strumenti da padroneggiare nell’ambito applicativo proprio di ogni allievo. I grandi interrogativi della tanatologia, degli stati modificati di coscienza apriranno le strade della ricerca.
L’excursus relativo alle tecniche di psicoterapia integrata, alle tecniche ipnotiche in medicina, alle tecniche a mediazione corporea fornirà informazioni sulle prospettive di trattamento ispirato dalle scoperte delle neuroscienze e al contempo dalla saggezza del sentire trasversale ad ogni medicina del mondo.

Gli insegnamenti clinici offerti nel corso dei primi due anni troveranno ulteriore approfondimento e precisazione.
Bioetica, deontologia, filosofia della medicina confluiranno in un’unica rotta di navigazione.


Durata della scuola
:
Triennale (oppure 3 corsi modulari di un anno frequentabili anche singolarmente, con livelli di approfondimento e specializzazione crescenti).
La Scuola prevede 3 corsi annuali, da gennaio a dicembre, con pausa estiva nei mesi di luglio e agosto.

Monte ore:
160 ore/anno di lezioni frontali (monte ore provvisorio, da ridefinire in base alle indicazioni istituzionali).

Organizzazione:
Moduli di 3 giorni (venerdì pomeriggio-domenica mattina) per un totale di 16 ore di lezione a cadenza mensile da gennaio a dicembre, con pausa estiva nei mesi di luglio e agosto.

(Eventuale videoregistrazione delle lezioni per realizzazione di corso per e-learning.)

Ai fini dell’iscrizione è richiesto curriculum formativo.
I candidati saranno ammessi previo colloquio di idoneità.

Al termine del percorso è previsto un esame e la discussione di una tesi.

Le lezioni saranno erogate in parte presso la sede di Milano e in parte presso la sede di Torino, come da calendario.

Sedi della Scuola

  • Centro La Torre, Torino, Via Mario Ponzio 10
  • Centro EFP Group, Milano, Corso Vercelli 56

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>